Casse con filo, bluetooth, wifi : quale scegliere?

Avete più scelte che mai quando si tratta di costruire un impianto di altoparlanti per la casa. Ma la vera domanda è: dovreste comprare altoparlanti cablati, wifi o Bluetooth? Che ne dite di un mix dei tre? Qui descriveremo i diversi approcci che questi tre standard adottano in termini di audio e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno di essi.

Vi illustreremo i diversi scenari in cui potreste aver bisogno di altoparlanti cablati, Bluetooth o wifi, e vi spiegheremo quale potrebbe essere meglio. Ognuno vorrà qualcosa di diverso dal proprio impianto audio domestico, ma questa guida vi indicherà la strada giusta.

 

Altoparlanti cablati

In generale, gli altoparlanti cablati offrono la migliore qualità audio, se non sempre in termini di massima fedeltà audio, allora in termini di coerenza. La connessione tra la sorgente audio e l’uscita audio è fissa, veloce e stabile, non è influenzata da cali di connettività, dalle pareti o dalle persone che passano nella stanza. Se la fedeltà audio è ciò che conta di più per voi, allora gli altoparlanti cablati sono ancora da prendere in considerazione per le vostre esigenze di musica e home theater.

Il lato negativo è, naturalmente, che sono meno comodi da usare e più difficili da installare. Gli altoparlanti cablati devono essere posizionati in un luogo dove i cavi possano raggiungere fisicamente, e quindi o si deve accettare un groviglio disordinato di cavi, o si deve mettere un po’ di tempo e di sforzi per nascondere i cavi o per organizzarli in qualche modo.

Trust Tytan GXT-38 Set Altoparlanti 2.1 con Subwoofer, per Gaming, Nero
  • Set di altoparlanti 2.1 con subwoofer in legno e potenza totale di 60 W RMS (potenza di picco di 120 Watt)
  • Suono di elevata qualità ed eccellente resa dei bassi profondi
  • Pratico telecomando con filo per il controllo volume, dotato di connettori per cuffie e dispositivi iPod/mp3
  • Controlli laterali del volume e dei bassi
  • 4 in 1: compatibile con PC, Wii, Sony PlayStation 3 e Xbox 360

Ascoltare la musica da un computer su altoparlanti in un’altra stanza è ovviamente molto, molto più facile con un altoparlante senza fili, tanto più facile che probabilmente sarete tentati di perdonare un piccolo calo della qualità del suono. D’altra parte, se state realizzando una configurazione home cinema personalizzata e tutto si trova nella stessa stanza, potreste pensare che valga la pena di usare dei diffusori cablati e di far riordinare correttamente quei cavi.

Quando si tratta di fedeltà audio, un sistema cablato tradizionale offre comunque il massimo controllo sui componenti (come un amplificatore separato, se ne avete bisogno), e su come i suoni arrivano dalla sorgente all’altoparlante. Non siete alla mercé di alcuno standard wireless o della sua implementazione, e siete meno limitati quando si tratta di scegliere i componenti attraverso i quali l’audio viaggia.

Si tratta di capire cosa si sta cercando di fare in merito a quale opzione (cablata o wireless) sia effettivamente migliore. Per un’impostazione semplice e multi-room, allora un set di diffusori intelligenti senza fili può essere preferibile e più economico. Per un sistema audio surround di fascia alta per i vostri film, le apparecchiature cablate sono più attraenti.

Non molto tempo fa, i sistemi di altoparlanti cablati avrebbero facilmente conquistato chiunque fosse stato interessato alla qualità audio in primo luogo. Tuttavia, il divario di qualità si sta colmando nel tempo. Gli standard bluetooth e wifi stanno migliorando e, con queste tecnologie wireless integrate (anche se l’hardware ha una durata di vita più limitata), stanno comparendo più apparecchiature.

 

Altoparlanti Bluetooth

Il Bluetooth stabilisce una connessione wireless da dispositivo a dispositivo – in questo caso tra il dispositivo che riproduce l’audio e l’altoparlante – e che può rendere più veloce l’installazione rispetto al wifi.  Il vostro sistema di altoparlanti continuerà a funzionare anche quando il vostro wifi è spento (o quando non c’è alcuna rete wifi).

Un altro vantaggio del Bluetooth è che non richiede molto in termini di potenza, ed è per questo che molti altoparlanti portatili, alimentati a batteria, utilizzano lo standard. Se si vuole un altoparlante senza cavo di ingresso e senza cavo di alimentazione, allora ha senso usare il Bluetooth.

Offerta
Tronsmart T6 Plus Cassa Bluetooth 40W, Altoparlante Waterproof IPX6 con Powerbank, Suono Stereo TWS, 15 Ore di Riproduzione, Effetti Tri-Bass, Speaker con Bluetooth 5.0 e Chiamata Vivavoce
  • ♫ 40 Watt Subwoofer & IPX6 Waterproof ♫ Con l'esclusiva uscita ad alta potenza brevettata di Tronsmart SoundPulse™ 40W, il suono è frizzante e il basso è forte. In combinazione con il grado di impermeabilità di IPX6, esso si adatta a qualsiasi situazione, come viaggi all'aperto, spiaggia, piscina, doccia, festa, ecc.
  • ♫ Connessione TWS & Effetti Tri-Bass ♫ Premendo il pulsante TWS, i due altoparlanti T6 Plus separati possono essere combinati in un sistema TWS, fino a 80W di potente sistema stereo. E la nuova regolazione sonora EQ del T6 Plus permette di godere di tre diversi tipi di suono, Vocale, Subwoofer e Basso profondo 3D.
  • ♫ Lunga Durata Della Batteria & Funzione Power Bank ♫ Nel caso di volume medio, può essere usato continuamente per 15 ore. Quando invece non è in uso, la batteria al litio incorporato da 6600mAh può durare in standby per 24 mesi, ed il tempo di ricarica è di soli 3-5 ore. L'altoparlante è dotato di una porta di ricarica Micro USB per fornire temporanea ricarica di emergenza per il dispositivo.
  • ♫ Bluetooth 5.0 & Chiamate a Mani Libere ♫ Il potente chip Bluetooth 5.0 è compatibile con tutti i dispositivi Bluetooth ed è più stabile di Bluetooth 4.2 o 4.0 (entro 20m). Con una connessione Bluetooth, è anche possibile utilizzare gli altoparlanti per chiamate chiare e prive di rumore.
  • ♫ Rotellina di Controllo Multifunzionale & Assistente Vocale ♫ La differenza tra l'altoparlante T6 Plus ed un altoparlante tradizionale è che il volume viene regolato ruotando la rotellina. È possibile utilizzare questo pulsante per mettere in pausa/riprodurre musica. Tenere premuto per 3 secondi per attivare l'assistente vocale come Siri e Google Assistant. Inoltre è compatibile con Amazon Echo Dot.

L’ultimo standard Bluetooth 5 non è ancora onnipresente, ma offre l’equivalente della qualità audio a livello di CD in una gamma limitata di circa 100 metri (anche se i muri e gli ostacoli lo ridurranno). Questo è probabilmente sufficiente per la maggior parte delle esigenze non audiofile. Alcuni altoparlanti includono sia il Bluetooth che il wifi, quindi si può scegliere a seconda di ogni scenario.

Ciò che conta anche con il Bluetooth è il codec – il modo in cui l’audio viene compresso e decompresso – e questo può variare a seconda dei dispositivi di invio e ricezione. Il miglior codec aptX HD supporta una profondità di 24 bit, un bit rate di 576kbps e un sample rate di 48kHz, anche se il supporto hardware può essere frammentario (Amazon Echo Studio supporta il Bluetooth ma non aptX HD per esempio).

È giusto dire che la fedeltà audio non è la priorità principale per il Bluetooth, e questa non è l’opzione da scegliere se si desidera il miglior sound-podcast possibile, audiolibri e l’occasionale party mix. Questo è dovuto tanto ai codec e al supporto hardware quanto alle capacità tecniche del Bluetooth, con un maggiore ricorso alla compressione.

Se avete bisogno di un audio Bluetooth di alta qualità, cercate lo standard aptX HD (o qualche altro equivalente proprietario ad alta risoluzione) sia sulla sorgente che sull’altoparlante. Ma la portabilità e la convenienza del Bluetooth ha il suo fascino: Avrete a disposizione altoparlanti che possono andare ovunque e collegarsi in pochi secondi senza la necessità di accedere al wifi.

 

Altoparlanti wifi

Gli altoparlanti wifi sono una sorta di compromesso tra wired e wireless: Liberi dal cablaggio, come il Bluetooth, ma tipicamente con una fedeltà superiore a quella che il Bluetooth può offrire. Anche il wifi può coprire una portata maggiore rispetto al Bluetooth, in modo da poter diffondere la musica in tutta la casa senza preoccuparsi delle distanze o della linea di vista. Ovunque il vostro wifi raggiunge, potete usare un altoparlante wifi.

Ricordate che gli altoparlanti wifi senza fili di solito (anche se non sempre) hanno bisogno di una connessione di alimentazione, quindi sarete comunque limitati in termini di dove li collocate. Rimuovere il cavo dalla sorgente audio non sempre significa essere completamente liberi quando si tratta di posizionare le apparecchiature in giro per la stanza.

Oltre all’audio vero e proprio, gli altoparlanti wifi hanno una connessione diretta a internet, e questo può essere utile per ottenere le patch del software e per accedere ad altre funzioni, incluso il supporto per gli assistenti digitali. Significa anche che è molto più facile impostare più altoparlanti wifi in tutta la casa per l’audio in più stanze – con il Bluetooth, di solito si è limitati a uno o forse due altoparlanti alla volta.

Sonos One Generazione 2 Smart Speaker Altoparlante Wi-Fi Intelligente, con Alexa integrata, AirPlay e Google Assistant, Nero
  • Lasciati sorprendere dall'audio intenso e coinvolgente di uno smart speaker di seconda generazione con controllo vocale a prova di futuro, con memoria superiore e processore aggiornato
  • Controllo vocale con alexa, airplay e google assistant
  • Disponibile in eleganti versioni nere o bianche, con finitura opaca liscia e griglia in metallo resistente per un look che si adatta a qualunque tipo di abitazione
  • Si connette in wireless con altri speaker del tuo sonos home sound system per riprodurre la musica in una o tutte le stanze
  • I controlli touch sono a portata di mano, la soluzione ottimale quando il telefono è nascosto o non è a portata di mano

Gli altoparlanti Sonos, ad esempio, che funzionano su reti wifi, supportano l’audio fino a 16 bit di profondità, 1.536kbps di bitrate e 48 KHz di frequenza di campionamento – che è superiore al livello di qualità del CD. Sonos non è l’unico produttore nel gioco degli altoparlanti wifi, ma questo ti dà un’idea di cosa aspettarti: non devi più necessariamente accettare un calo di qualità se passi dagli altoparlanti wifi a quelli cablati.

Gli altri vantaggi del wifi rispetto al Bluetooth sono la latenza e l’affidabilità: È una generalizzazione, e dipende da quanto è buono il vostro wifi domestico, ma i tempi di risposta e la stabilità dello streaming degli altoparlanti wifi di solito sono migliori.

La Wireless Speaker and Audio Association (WiSA) è composta da più di 60 aziende di elettronica che lavorano per promuovere gli standard e l’audio ad alta risoluzione attraverso gli altoparlanti wireless, il che suggerisce che ci saranno molti prodotti che arriveranno anche in futuro – anche per quanto riguarda il suono surround e le configurazioni multi-speaker che devono essere mantenute tutte in perfetta sincronia.

Ultimo aggiornamento 2020-10-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More